Tag

Albana Archivi - Poderi Morini

Alessandro Morini awarded by Sergio Mattarella

By News

Per questo 50° Vinitaly, le insegne del “Premio Angelo Betti” per la Regione Emilia-Romagna, sono state attribuite ad Alessandro Morini, dell’omonima azienda agricola dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Il Premio “Benemeriti della Vitivinicoltura Italiana”, che dal 1973 viene riconosciuto su base regionale a coloro che abbiano contribuito e sostenuto il progresso qualitativo dell’enologia italiana, viene intitolato da quest’anno ad Angelo Betti, ideatore di Vinitaly negli anni ’60.

Già Premio Cangrande, il riconoscimento, anch’esso ideato da Betti, viene assegnato fin dal 1973 ai grandi interpreti del mondo enologico italiano. Nella seconda metà degli anni ’60, quando prese vita l’idea di realizzare una fiera esclusivamente dedicata al vino, Angelo Betti era capo ufficio stampa e responsabile nuovi progetti di Veronafiere, successivamente ne divenne anche segretario generale

Dal 1998 Poderi Morini non solo ha incentivato la coltivazione di vitigni autoctoni della Romagna, “Savignon Rosso® e Bursôn®, ma ha fatto della tutela del territorio il punto di partenza di tutta la catena produttiva.

Armonizzare e minimizzare l’impatto ambientale delle coltivazioni per esempio attraverso l’adozione dell’inerbimento dei terreni contro l’erosione e il dilavamento, con la lotta integrata o l’uso di trappole di monitoraggio, hanno fatto sì che Poderi Morini abbia ridotto allo stretto necessario l’impiego di agro farmaci e l’ uso di energie alternative fotovoltaiche permettono di ridurre in maniera consistente l’ immissione in atmosfera di CO2.

Una filosofia aziendale che si ritrova in ogni bottiglia e che ha permesso all’azienda di aggiudicarsi numerosi premi internazionali riconosciuta appunto anche dallo stesso Presidente Mattarella.

Poderi Morini in occasione della manifestazione veronese ha presentato la novità assoluta della cantina, il Pignoletto DOC.

In degustazione anche il Savignone Rosso 2015 e il Traicolli Ravenna Rosso i.g.t. 2011 e l’Albana di Romagna d.o.c.g. Sette note 2013, quest’ultimo presentato un anno dopo al fine di far acquisire maggiori fragranze tipiche dell’Albana. Senza dimenticare l’eccellente Burson 2009 e il Nadel 2011.